Lino Strangis, Ying Aoyun, 2009, 3’43” (ita)

Lino Strangis

Nato nel 1981 a Lamezia Terme (CZ), vive e lavora a Roma.

Biografia/Curriculum: http://linostrangis.blogspot.com/2010/12/presentazionecurriculum.html

Sito: http://linostrangis.blogspot.com/

http://www.videoartstrangis.altervista.org/index/audiovision.html

Lino Strangis, Ying Aoyun, 3'34'', 2009 (2)

Lino Strangis è un artista multimediale, regista, compositore e critico nato a Lamezia Terme il 19/01/1981, vive e lavora a Roma. Già musicista, laureato in Estetica, durante gli studi universitari individua le arti audiovisive come linguaggio prediletto e dopo brevi trascorsi nell’underground romano, tiene la sua prima personale ufficiale nel 2005, al Museo Laboratorio di Arte Contemporanea di Roma, a cura del direttore Simonetta Lux. Partecipa a numerosi festival internazionali in Italia e all’estero come Invideo (Milano), Magmart (Casoria, Napoli), Videoformes (Clermont-Ferrand, Francia), Proyecto (Madrid, Spagna), Fonland (Coimbra, Portogallo), Arte video Roma Festival, Athens Video Art (Grecia), CologneOFF (Colonia, Germania e itinerante). Nel prossimo Settembre il suo video Battle Plays in her mind parteciperà a Shortfilm Festival di Budapest. Ha preso parte a prestigiosi progetti internazionali tra cui The Tower of Peace, a cura di Marco Maria Gazzano e ha esposto insieme ad alcuni dei nomi storici della videoarte mondiale: da R.Cahen a N.J. Paik, unico under 30 nella selezione dal titolo Generazioni romane in videoarte presentata (da M.M.Gazzano nel contesto di MACRO video drink) al MACRO di Roma nell’autunno 2010. Alcune delle sue opere sono distribuite da Visualcontainer (prima distribuzione di videoarte in Italia) e per due volte è stato selezionato da Undo2video. Nel 2009 tiene la sua seconda personale al Centro Internazionale di Arte Contemporanea Sala 1 e nell’agosto 2010 il video Ying Aoyun è presente a Videoholica nell’ambito della Biennale di Bulgaria. Da sempre costruisce per i suoi video ambientazioni ad hoc o li inserisce in videosculture, dal 2010, dopo la sua terza personale dal titolo Special Kitchen è un artista della prestigiosa galleria LipanjePuntin artecontemporanea con la quale nel 2011 partecipa ad Arte Fiera (Bologna). Attivo anche come polistrumentista e performer, dal 2011 è direttore artistico del C.A.R.M.A. (Centro d’Arti e Ricerche Multimediali Applicate), rappresenterà la città di Roma alla Biennale dei giovani artisti d’Europa e del Mediterraneo 2011.

Ying Aoyun, 2009, 3’43”

video: http://videoartstrangis.altervista.org/index/audiovision2.html

Lino Strangis, Ying Aoyun, 3'34'', 2009 (3)

La presentazione delle Olimpiadi di Pechino 2008 ha costuito un epocale atto di auto-presentazione della Cina odierna sul piano globale. Strangis, nell’intenzione di reagire criticamente a quella che percepisce come propaganda e nel tentativo quindi di «[…]riappropriarsi di una qualche dimensione personale nella percezione dei grandi eventi mass-mediatici.» (Strangis, 2010), coglie l’immagine trasmessa e diffusa da quest’immenso paese che si va imponendo sulla scena globale e la ri-forma secondo il proprio sentire. Selezionando alcune brevissime sequenze da egli definite “interstizi sensibili del prodotto audiovisivo”, reinventa radicalmente una delle maestose coreografie a partire dalla loro ri-definizione, incrementando in postproduzione digitale gli aspetti metaforici da cui è maggiormente colpito: la moltitudine e la sincronia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...