Harvey Goldman, Sabinium, 2007, 8’50” (ita)

Harvey Goldman

Nato a Chicago (Illinois).

Sito: http://www.harveygoldman.com/

 
Harvey Goldman, Sabinium, 8'50'', 2007 (3)
 

Harvey Goldman, nato a Chicago (Illinois), è un artista multidisciplinare. Ha creato lavori acclamati dalla critica nel campo della ceramica, dell’ immagine digitale e della musica. Goldman ha ricevuto il suo BFA presso l’ Università dell’ Illinois e il suo MFA presso l’ Università del Massachusetts Amherst.

E’ docente di media digitali nel Dipartimento di Design presso l’Università del Massachusetts a Dartmouth, dove ricopre attualmente la carica di Cancelliere Professore di Design.

Ha ricevuto sovvenzioni dal National Endowment for the Arts, la Fondazione Ford e dal Consiglio del Massachusetts (Lettere e Filosofia). Il suo lavoro è presente in numerose collezioni private e pubbliche tra cui il Centro Iota per la Visual Music, il Boston Museum of Fine Arts, l’ Everson Museum of Art, il Decordova Museum, il Currier Museum of Art, e il Museo d’Arte Crocker. Le sue opere sono state esposte ampiamente in tutti gli Stati Uniti, così come in Olanda, Austria, Australia, Gran Bretagna, Canada, Francia, Germania, Italia, Spagna, Romania, Russia, Sud Africa e Turchia. Il lavoro di Goldman è stato selezionato per la mostra d’arte digitale SIGGRAPH nel 1995,1997 e 2001. I suoi interessi includono la letteratura, tutti i generi musicali e di esplorazione del suono, lo sviluppo del linguaggio e i sistemi di scrittura.

 

Sabinium, 2007, 8’50”

Video: http://www.harveygoldman.com/animations/sabinium.htm

Harvey Goldman, Sabinium, 8'50'', 2007 (2)

Sabinium è una breve animazione astratta vagamente ispirata al racconto mitologico romano sulla leggenda storica della fondazione di Roma, ad opera di Romolo e dei suoi seguaci, ed in particolare al “ratto delle Sabine”. Il racconto delle Sabine si svolge nel centro Italia in un momento in cui l’Impero Romano (guidato da Romolo) era nella sua fase di formazione. Dopo un breve periodo di tempo ci si rese conto che l’Impero si sarebbe esaurito in una generazione o due a causa della mancanza di donne che potessero concepire ed allevare figli. In un primo momento i Romani chiesero delle donne ma quando la loro offerta fu respinta invitarono il popolo della Sabina ad una festa in onore del dio Nettuno. Molte delle tribù si presentarono e a metà dell’evento i Romani sorpreso gli ospiti rapendo la maggior parte delle Sabine. Dopo aver violentato le donne, Romolo ordinò ai suoi uomini di trattarle come dee. Quando agli uomini sabini successivamente vennero restituite le loro donne, queste li respinsero e scelsero di stare con i Romani. I Romani e i Sabini si riconciliarono e la città di Roma potè continuare sulla strada verso la grandezza.

Concepito e prodotto da Ken Ueno eHarvey Goldman
Animazione: Harvey Goldman
Musica :
Ken Ueno


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...